Notizie locali

Catania

Catania, alla Plaia cani-bagnino in azione per simulazione salvataggi

Di Redazione
Pubblicità

Catania - Tra i 12 cani dell'Associazione Cani Salvataggio in esibizione stamattina al lido Le Palme della Plaia di Catania c'era anche Otto, il cane-eroe di Palermo, un labrador addestrato per salvare vite e che nel 2018 aveva salvato un bimbo nel mare di Mondello. Ma tutti i cani dell'Associazione Cani Salvataggio, fondata a Palermo ma da gennaio attiva anche nel capoluogo etneo, hanno attratto l'attenzione dei bagnanti su un tema che sta molto a cuore al presidente dell'associazione, Alessandro Montes: “voglio ringraziare Catania e i catanesi per l'accoglienza che abbiamo avuto da gennaio – spiega – quando abbiamo iniziato i corsi di addestramento per unità cinofile. Siamo oggi ospiti al Lido Le Palme e ringraziamo tutta la famiglia Saffo per l'opportunità di far conoscere la coscienza e l'educazione cinofila, l'importanza della presenza dei cani anche in attività di protezione civile di salvataggio. Speriamo l'anno prossimo di avere le prime unità cinofile catanesi che svolgeranno servizio nelle spiagge della Plaia, quest'estate ci troverete in varie dimostrazioni, pillole dimostrative per far vedere come si svolge l'attività di salvataggio in mare, ma soprattutto cerchiamo di sensibilizzare le persone all'utilizzo di questi meravigliosi, passatemi il termine, “strumenti” che per noi sono i nostri fedeli compagni nelle attività di tutti i giorni e soprattutto di protezione civile”.


“Noi cerchiamo di formare il cane nell'addestramento già dai due mesi e mezzo di vita – prosegue Montes – fino al conseguimento del brevetto di salvataggio cinofilo, che è una delle attività più complesse. I cani ci insegnano molto: non lasciano mai la spiaggia sporca, se ben educati non faranno mai i propri bisogni sulla sabbia e soprattutto non litigheranno mai con gli altri cani. Oggi abbiamo 12 cani, maschi e femmine, che non sono in competizione tra di loro ma lavorano insieme nell'unico obiettivo del salvataggio in mare”.

Video di Santi Zappalà

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità