home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rapine, furti, spaccio ed estorsioni a Termini Imerese, il blitz dei carabinieri

Notificate tredici misure cautelari: sei in carcere, quattro ai domiciliari e tre obblighi di dimora: inchiesta partita dopo una rapina ad una coppia di anziani e un furto al cinema Eden

I carabinieri di Termini Imerese, con il supporto di personale del Nucleo Cinofili di Palermo, del 9° Elinucleo di Palermo Boccadifalco e della C.I.O. del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”, hanno notificato – su ordine del gip e sul richiesta della Procura termitana – una misura cautelare a dodici persone (sei in carcere, quattro ai domiciliari, e per tre l’obbligo di dimora) accusate a vario titolo di tentata estorsione, furto aggravato, rapina, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini condotte dai Carabinieri, riferite al periodo che va dal gennaio al marzo dello scorso anno hanno consentito di individuare due distinti “gruppi criminali” che operavano sul territorio di Termini Imerese. In carcere sono finiti Calogero Costanza di 39 anni, Marco Landriscina di 43 anni, Giacomo Cirrincione di 23 anni, Dario Costanza di 23 anni, Salvatore Cassar di 33 anni e Jonathan Cassar di 24 anni; ai domiciliari sono stati posti Eugenio Billeci, di 31 anni, Giuseppe Chiara di 42 anni, Salvatore Bellaville di 20 anni e Nicasio Concialdi di 25 anni; dobbligo di dimora con obbligo di presentazione alla P.G. per altre tre persone.

L’inchiesta è partita dopo una rapina ai danni di due anziani quando i banditi riuscirono a trafugare oltre 5 mila euro in contanti, un furto al Cinema Eden, da dove sparirono una macchinetta professionale per fare i Pop Corn, dal valore superiore a mille euro, e diverse bevande e snack presenti nel bar del cinema.

Proprio da quest’ultimo evento, prende il nome l’indagine operata dalla Compagnia di Termini Imerese, poiché i responsabili, nel corso di conversazioni registrate, si vantavano di aver agito talmente bene che le forze dell’ordine avrebbero dovuto ricercare dei fantasmi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa