Notizie locali

Cronaca

Melilli, il colpo maldestro dei banditi con la tuta messi in fuga dal titolare

Di Redazione
Pubblicità

SIRACUSA - Avevano studiato quella rapina nei minimi particolari. Avevano letto che spesso molti banditi vengono riconosciuti dai vestiti indossati e per questo avevano messo una tuta bianca, un po' nello stile dei rapinatori della fortunata serie Netflix "La casa di carta" anche lo indossano una tuta rossa. Quindi hanno fatto irruzione nella tabaccheria armati di coltello e pistola (poi risultata essere un giocattolo privo del tappo rosso), ma l’inaspettata reazione del titolare e di un avventore ha messo in fuga i due malviventi. Il titolare ha infatti cominciato a spintonare uno dei due rapinatori per evitare che questi mettesse le mani nel cassetto dei soldi. E alla fine, nonostante qella tuta bianca, sono stati identificati e catturati.

I carabinieri di Melilli hanno arrestato Emanuele Panetti, 36 anni, e Salvatore Marino, di 44, per tentata rapina. Uno è stato sbloccato dai militari poco fuori la tabaccheria, l’altro è stato individuato nell’abitazione della compagna.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità