Notizie locali

Cronaca

Messina, giocavano a ramino nel circolo ricreativo: cinque denunce

Di Redazione
Pubblicità

Una “sala giochi e biliardi” che, in violazione delle norme emanate a contrasto dell’epidemia da coronavirus, era “regolarmente” aperta, seppur con la saracinesca abbassata, e con la presenza all’interno di quattro clienti. E’ stata scoperta dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina in pieno centro cittadino della città dello Stretto. I militari del Gruppo Messina sono entrati per verificare l’eventuale presenza di persone, venendo accolti – come spiegano gli stessi finanzieri - garbatamente dal gestore che giungeva addirittura a chiedergli se volessero anche loro giocare a carte. Sono stati così trovati quattro giocatori, tutti messinesi, intenti a misurarsi nel ramino senza gurarsi dei divieti imposti circa il distanziamento
sociale e l’uscita di casa senza giustificato motivo, nonché del divieto di apertura dei locali da intrattenimento. Il titolare del circolo ricreativo e gli stessi clienti sono stati multati ed è stata proposta alla Prefettura anche la chiusura dell’attività.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità