Notizie locali

Cronaca

Palermo, assalto al Bingo e bottino da 68 mila euro: presi i banditi

Di Redazione
Pubblicità

PALERMO La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Palermo nei confronti di 5 persone accusate, a vario titolo, di avere messo a segno lo scorso 10 giugno una rapina alla Sala Bingo «Big Bingo» di via Molinari a Palermo.

I banditi riuscirono a portare via 68mila euro dalla cassaforte temporizzata e dal cassetto del registratore di cassa.
In carcere sono finiti Antonino Cardella, 28 anni, Angelo Donzellli, 39 anni, Francesco Piano, 55 anni. Ai domiciliari Clizia Bertolino, 25 anni, mentre per Gaetano Geraci, 52 anni è stata disposta la misura dell’obbligo di dimora. Sono tutti residenti nel quartiere Brancaccio.

Le indagini della squadra mobile, sezione «Reati contro il patrimonio», si sono avvalse delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza nei pressi ed all’interno della Sala Bingo, e delle intercettazioni che hanno permesso di confermare gli indizi raccolti a carico dei presunti autori della rapina, chiarendo i ruoli dei componenti della banda.

Cardella e Bertolino si sarebbero diretti verso la cassa distraendo l’impiegata addetta alla vendita dei tabacchi in modo da impedirle di notare l’ingresso dei complici e di azionare il dispositivo di allarme posizionato vicino la sua postazione. Donzelli, già ai domiciliari per altri reati, avrebbe fatto irruzione nel locale indossando un casco e una maschera raffigurante l’effigie di un leone, con in pugno una pistola minacciando l’impiegata e costringendola ad aprire la cassaforte. Francesco Piano, anche lui con il casco integrale, avrebbe immobilizzato i clienti sorvegliando la porta d’ingresso ed i motocicli utilizzati per la fuga. Gaetano Geraci non ha partecipato al colpo ma denunciò il furto della propria moto utilizzata dal cognato Francesco Piano, per la rapina.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità