Notizie locali

Cronaca

Capaci, il commerciante cinese che vendeva merce "irregolare"

Di Redazione
Pubblicità

I finanzieri della Tenenza di Carini hanno sequestrato, in un emporio sito a Capaci e riconducibile a un soggetto cinese, oltre 3200 articoli per fumatori (tra cartine e filtri atti alla realizzazione delle sigarette da fumo) illecitamente detenuti e posti in vendita senza autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nonché in completa evasione d’imposta.

I prodotti - privi dei titoli autorizzativi e per i quali non è stato effettuato il pagamento delle accise - erano messi in vendita ad un prezzo decisamente inferiore rispetto a quello praticato dai rivenditori autorizzati, con evidente distorsione del mercato legale.

Sono stati inoltre sequestrati 1.021 articoli, tra accessori per la persona, 135 mascherine chirurgiche e prodotti per l’elettronica, tutti privi dei contenuti minimi di informazioni all’utente nonché pericolosi per la salute dei consumatori in quanto non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa europea.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità