Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Archivio

Le Giornate d'Autunno del Fai in Sicilia a Catania saranno "fuori porta"

Di Redazione
Pubblicità

Si terrà è svolta al parco botanico Radicepura di San Leonardello a Giarre la conferenza di presentazione delle Giornate FAI d’Autunno in Sicilia, a cura della presidenza regionale del Fondo Ambiente italiano, della delegazione etnea e della sua sezione Giovani, con il patrocinio della Regione. 
 
A ottobre, come ogni anno, in tutta Italia c'è infatti l’appuntamento del Fai con la cultura e la bellezza, alla ricerca di luoghi da scoprire attraverso occhi nuovi e prospettive insolite. Quest’anno per la prima volta il gruppo Giovani di Catania ha deciso di delocalizzare le aperture dei Beni, con un programma alternativo d’iniziative “fuori porta”. Una novità per valorizzare l’hinterland del capoluogo e puntare l’attenzione sul nostro Vulcano, patrimonio mondiale dell’Unesco. Il tema scelto per le giornate del capoluogo etneo è infatti “Catania si racconta verso e sopra i mille metri: storie, sapori e sentieri dell’Etna”.
 
Il programma proposto si articola in tre percorsi tematici - denominati rosso, verde e nero - alla scoperta di sapori, odori, colori della nostra terra, del patrimonio ambientale e paesaggistico, con visite guidate e un programma denso di appuntamenti grazie ai partner che hanno aderito all’iniziativa. Tre direttrici per mettere in luce i diversi aspetti, dalla fertilità del suolo che consente produzioni locali d’eccellenza, al valore storico-artistico dei centri etnei sviluppatisi nei secoli attorno alla montagna. I diversi itinerari si snodano sui versanti del vulcano, tra Bronte e Viagrande, Giarre e Nicolosi, comprendendo una vasta e variegata area sulla quale i fruitori potranno spaziare seguendo le attività dei percorsi.
 
Alla conferenza hanno partecipato il presidente Fai Regione Sicilia Giuseppe Taibi, il capo delegazione di Catania Maria Licata, il capo gruppo Fai di Caltagirone Aline Lo Giudice e il capo gruppo FAI Giovani Silvia Majorana.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità