home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

A Ognina la San Silvestro a mare in un porticciolo gremito di catanesi

Vince il nuotatore Giovanni Musumeci, secondo lo scorso anno e primo anche nel 2014. Tuffo anche per l'astronauta Luca Parmitano e l'assessore Razza

CATANIA - Classico appuntamento di fine anno a Catania con la San Silvestro a mare, gara di nuoto internazionale  nelle acque del golfo di Ognina nata nel 196 da una idea di Lallo Pennisi - istituzione della pallanuoto catanese - che richiama l'attenzione di migliaia di sportivi tra concorrenti e spettatori. E grazie anche alla bellissima giornata, sole pieno ed Etna imbiancata sullo sfondo, il porticcolo della frazione marinara oggi era davvero gremito di persone che hanno fatto il tifo per i tanti partecipanti di ogni fascia d'età e di varie nazioni, professionisti e non, oltre ad essere stati la splendida cornice di uno spettacolo che si rinnova ogni anno. E il sole caldo di questa domenica ha riscaldato di qualche grado anche l'acqua solitamente gelida di questo periodo dell'anno.

Ma la temparatura dell'acqua non ha mai frenato gli appassionati di questo tradizionale appuntamento amato da catenesi e non.  Nutrito infatti il drappello dei nuotatori con sei categorie e oltre cento partecipanti: i master quella più folta con 71 iscritti. Tra i professionisti quest'anno ha vinto Giovanni Musumeci, nuotatore, arrivato secondo lo scorso anno e già sul gradino più alto del podio nel 2014.

Giovanni Musumeci con il padre in una foto d'archivio

Una vittoria che lui non immaginava a partire dal fatto che gli era stato dato il numero 17. "Non credevo di farcela - ha detto
Musumeci con un filo di voce - dedico questa vittoria a mio nonno che non c'e' piu' e a Francesca".

Seguitissime però anche le nuotate amatoriali, quella dei diversamente abili, quella delle donne e quella degli Under 17. Nelle fredde ancque del golfo questa mattina si sono tuffati anche l'astronauta catanese Giovanni Parmitano e il neo assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, anche lui catanese e appassionato di nuoto.  

Parmitano, paternese di nascita, non contento di avere passeggiato nello spazio, oggi ha indossato costume e calottina. "Quando sono qui a Catania per le feste questa nuotata la faccio volentieri. E' anche l'occasione per augurare buon anno ai catanesi e a quanti partecipano".

"Non poteva che essere cosi' -ha detto Ruggero Razza, assessore regionale alla sanita' - iniamo cosi' il nuovo anno che per i siciliani sara' importante con le consuetudini di sempre".

Nel video l'arrivo delle varie batterie.  In sequenza, diversamente abili, under 17, donne, amatori e professionisti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa