home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La pioggia non spaventa il 42° Motoraduno dell'Etna: a Catania il sindaco Pogliese tedoforo d'eccezione

L’evento organizzato dal Moto Club Belpasso diretto dal prof. Luciano Bellia, una delle più grandi manifestazioni di mototurismo che si svolge in Italia ininterrottamente dal 1977.

BELPASSO - Niente ferma il Motoraduno internazionale dell’Etna, l’evento organizzato dal Moto Club Belpasso diretto dal prof. Luciano Bellia, una delle più grandi manifestazioni di mototurismo che si svolge in Italia ininterrottamente dal 1977. La seconda giornata è stata bagnata a tratti dalla pioggia, ma non ha fermato il serpente multicolore che al mattino dopo la partenza da Belpasso data dal prof. Bellia con a fianco il deputato regionale Anthony Barbagallo, ha visto i motoradunisti dare vita al rally touring «Omaggio alla Vergine della Roccia», per la tradizionale cerimonia della benedizione dei caschi officiata dal Rettore, padre Giuseppe Longo e poi nel pomeriggio il momento forse più attesa dai motoradunisti, il rally touring internazionale dell’Etna, «Omaggio alla Riviera dei Limoni e alla Città di Catania».


Ad attenderli in Piazza Università il sindaco di Catania Salvo Pogliese affiancato dall’assessore allo Sport e vicepresidente del Coni Sicilia, Sergio Parisi. Il primo cittadino di Catania è stato anche il tedoforo d’eccezione accedendo il tripode che ricorda ogni anno i motociclisti caduti, una toccante cerimonia sulle note del silenzio che uscivano dalla tromba suonata da Emanuele Bellocchio.

«Oggi sono particolarmente contento di ospitare nell'ambito delle manifestazioni dell'Estate catanese - ha tenuto a sottolineare il sindaco Salvo Pogliese - un raduno di così grande portata e importanza e ringrazio il prof. Bellia perché con la sua iniziativa, che dura da ben 42 anni, permette di far conoscere a migliaia di appassionati di moto e di turisti la nostra città e il nostro territorio con le sue straordinarie bellezze».

«E stato un onore per me accendere il tripode in piazza Università - continua il sindaco Pogliese - e dire così simbolicamente che Catania, con il suo sindaco, dà il benvenuto a tutti i partecipanti. Un saluto speciale va a tutti i motoradunisti che vengono da fuori e che ogni anno puntualmente arrivano e in Sicilia e a Catania ospiti graditi di una terra meravigliosa che ci impegniamo a valorizzare e fare conoscere in tutto il mondo».

Poi la «Parata delle Luci» con sfilata dei motoradunisti con in testa la pattuglia della Polizia Municipale di Catania, squadra turistica, gli ispettori capo Orazio Adonea, Santo Coppolino, Antonino Di Dio e Antonino Galvagna, è continuata da Via Etnea a Catania fino alla Villa Comunale di Belpasso.

E oggi la conclusione con al mattino il rally touring «Nel cuore del vulcano», che partendo alle 11,30 da Belpasso toccherà Nicolosi e poi per la Sp 120 i motoradunisti arriveranno a Salto del Cane sull'Etna a quota 2000 metri con visita ai crateri. Dopo il pranzo ufficiale, alle 18 via alla premiazione dei motoradunisti e alla cerimonia di consegna del Premio nazionale «Artefici del Turismo» che vedrà salire sul palco grandi personaggi alla presenza dell'assessore regionale allo Sport della Regione Sicilia, Sandro Pappalardo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa