Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Gallery

Bonafede a Bicocca: «Tutti devono avere una seconda chance»

Di Redazione
Pubblicità

«Lo Stato deve stare vicino ai ragazzi e alle persone che si trovano in difficoltà e li deve aiutare» dando «loro una chance». Lo ha affermato il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, incontrando, con il presidente della Camera, Roberto Fico, e il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, i detenuti dell’istituto per minorenni Bicocca di Catania. L’intervento è riportato sulla pagina Facebook del ministro Bonafede.
«Stiamo investendo molto nel lavoro - ha aggiunto il ministro - come forma di reinserimento, e anche nello sport come progetto che tende ad avvicinare i ragazzi al calcio attraverso guide che sappiano apprezzare le capacità di ognuno. Perché ognuno di noi deve saper fare qualcosa. E ci sono tante persone disposte ad investire nei ragazzi che si sono trovati in difficoltà». Per questo, ha sottolineato Bonafede, «il lavoro vi permetterà sempre di crescere stimolati, mai rassegnati, sarà la benzina in più che avrete». «Non pensate a noi come ingessati o marziani - ha chiosato il ministro Bonafede - siamo stati ragazzi anche noi, io facevo il vocalist in discoteca, sapevo che c'erano cos pulite da fare e cose sbagliate che non si devono fare. Non pensate che seguire le regole sia noioso, anzi lo è non seguirle perché poi devi pagare le conseguenze. Divertitevi, ma rispettando le regole: vi aprirà una strada bellissima per il vostro futuro». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità