Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Gallery

A Catania corteo della Lega per chiedere giustizia e verità sui fatti di Bibbiano

Di Redazione
Pubblicità

corteo organizzato dalla Lega di Catania per chiedere "giustizia e verità" per quanto accaduto a Bibbiano. "Non avrò pace finché l'ultimo bambino in Italia sottratto alle famiglie non tornerà a casa da mamma e papà. Non mi interessa fare ragionamenti di politica o di partito, anche perché temo che con la commissione di inchiesta, schifezze, falsità, truffe emergeranno anche in altre città italiane". Questo il pensiero di Matteo Salvini condiviso dai militanti della Lega e dalla maggioranza dei genitori italiani. "Bisogna impedire il ripetersi di queste situazioni. I bambini sono fragili e sta a noi adulti proteggerli in ogni modo. Chi ha permesso che tanti bambini fossero strappati alle loro famiglie dovrà pagare". Così Anastasio Carrà, commissario provinciale della Lega a Catania. Ad organizzare il corteo anche Fabio Cantarella, responsabile della Lega per gli Enti Locali in Sicilia, "il grande lavoro degli investigatori che ha scoperchiato un sistema ideologico dietro gli affidi a Bibbiano deve farci aprire gli occhi e adesso è necessario prendere provvedimenti". Un ragionamento condiviso anche da Alessandro Lipera, coordinatore Lega Giovani per la Sicilia Orientale che ha aggiunto "che qualcosa nelle nostre leggi deve cambiare, perché i minori devono essere tutelati e quanto accaduto non deve più ripetersi, la Lega si batterà certamente per promuovere una legge che non consenta più questi abusi".

(video Orietta Scardino)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità