Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Gallery

Catania, le modifiche al Brt non piacciono (comunque) ai commercianti

Di Redazione
Pubblicità

Catania - Ennesima protesta ieri sul viale Vittorio Veneto. La decisione del Sindaco di Catania Salvo Pogliese di spostare il cordolo sulla parte est della strada non ha placato i malumori di molti commercianti che ieri mattina si sono riuniti davanti la scuola “Rapisardi”. “L'ultimo aggiustamento potrebbe portare ulteriori scompigli ed a rimetterci saremmo noi imprenditori - spiega il commerciante Orazio Gagliano - si sta tentando di portare avanti un progetto già tentato quasi trent'anni fa. Quello che temiamo e che, durante le giornate di maltempo, i cordoli non siano ben visibili agli occhi della gente che rischia di fare brutte cadute. A questo proposito - continua Gagliano - serve una soluzione che possa accontentare tutti altrimenti rischiamo la chiusura delle nostre attività”.

I nuovi interventi mirano a ripristinare la preesistente corsia preferenziale dell'autobus. “Con il provvedimento firmato dal Sindaco- affermano i consiglieri comunali Daniele Bottino e Lanfranco Zappalà- si possono ottenere miglioramenti solo da un punto di vista viario. Per i commercianti,invece, la situazione resta disastrosa visto che, nella parte del viale interessata dalla nuova istallazione dei cordoli, non ci sarà nemmeno lo spazio per il carico o lo scarico delle merci”.

Video di Davide Anastasi

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità