Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Gallery

Catania, incrocio tra via D'annunzio, corso delle Province e via Vittorio Emanuele: la viabilità che fa discutere

Di Redazione
Pubblicità

Divide la nuova viabilità nel “triangolo” tra via Gabriele D’Annunzio, Corso delle Province e via Vittorio Emanuele Orlando a Catania. Tra vecchi e nuovi problemi, gli incidenti degli ultimi giorni costringono le istituzioni a correre ai ripari. Prima la presenza della polizia municipale, poi il potenziamento della segnaletica orizzontale e verticale. “Parliamo di una mobilità che ancora fatica ad essere assimilata dai pendolari- afferma Paolo Ferrara, presidente del municipio catanese di “Borgo-Sanzio”- ovviamente da parte nostra l'attenzione è massima ma altrettanto devono fare coloro che si mettono alla guida sopratutto la sera. Occorre rispettare precedenze, strisce pedonali e stop altrimenti si rischiano nuovi incidenti”. Più chiari di così non si può. Lo sottolineano anche gli abitanti ed i commercianti della zona. Nell'incrocio tra Corso delle Province e via Gabriele D'Annunzio la posa di attraversamenti pedonali rialzati fa da traino a nuove iniziative, come l'istallazione di telecamere, per garantire la sicurezza all'interno dello snodo viario. “ L'incrocio da tempo è considerato pericoloso e in questi ultimi anni ci siamo attivati per aumentare i livelli di sicurezza dei cittadini- sottolinea il consigliere di “Borgo-Sanzio” Orazio Grasso- servono i presidi delle forze dell'ordine e naturalmente maggiore prudenza da parte degli automobilisti. Con la collaborazione di tutti l'incrocio potrebbe essere più sicuro e siamo sicuri che a breve, con nuovi studi da parte delle commissioni preposte, si possa trovare una soluzione che possa soddisfare tutti”.

(video Davide Anastasi)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità