Notizie locali

Gallery

Vigili del fuoco, la "bolla" wi fi negli scenari più impervi

Di Redazione
Pubblicità

I Vigli del fuoco del Comando provinciale di Catania hanno concluso sull'Etna, a Piano Vetore, una esercitazione durante la quale hanno testato con successo un sistema satellitare di trasmissione dati in tempo reale che, in assenza di connettività cellulare e in un contesto ambientale ostile, realizzando una bolla wi-fi, può inviare al Centro operativo nazionale immagini in live-streaming direttamente dagli scenari di emergenza che possono essere messi a disposizione, attraverso un indirizzo URL, anche ai media. All’avvio dell’esercitazione era presente l’assessore regionale al Territorio e Ambiente Salvatore Cordaro, in rappresentanza del Presidente della Regione. L’esercitazione di comunicazione di emergenza, sulla base di uno scenario simulato di ricerca di sei persone disperse, è stata organizzata dalla Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco per la Sicilia per testare e consolidare l’utilizzo del sistema di comunicazione. Vi hanno preso parte tutti gli Enti, le Istituzioni e le componenti volontarie, anche dei Vigili del Fuoco, che concorrerebbero in un intervento di ricerca e soccorso reale. In particolare, hanno partecipato personale del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri e personale sanitario e del Servizio 118. Prezioso si è rivelato il contributo delle istituzioni locali, in particolare del Comune di Ragalna e di Belpasso, e delle rispettive Polizie Locali oltre che della componente volontaria di Protezione Civile, impiegata attraverso il Centro Servizi del Volontariato Etneo ed il Coordinamento Forza Intervento Rapido con la supervisione del Dipartimento regionale della Protezione Civile.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità