Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Picanello, mercato al chiuso abbandonato al degrado

Di Redazione
Pubblicità

Da una parte le proteste, dall’altra le speranza del quartiere. In mezzo cancelli chiusi, saracinesche abbassate e le erbacce sparse ovunque. Lo storico mercato al chiuso di Picanello resta in queste condizioni ormai da anni.

“Abbiamo assistito ai lavori di riqualificazione nel 2017 per poi ritrovarci alla fine questo scempio- afferma Vincenzo Parisi, presidente del Comitato Romolo Murri- parliamo di un’area con circa 45 stalli a disposizione che non possono essere affittati a nessuno per mancanza dell’aggiornamento catastale. Una grave inadempienza che genera incuria e degrado”. Un mercato nato nella prima parte degli anni ’50 e che oggi rappresenta un pezzo di storia per il quartiere di Picanello a Catania. Cinque anni fa furono avviati i lavori da quasi 300.000 euro per il recupero della struttura. Adesso si teme che il continuo stato di abbandono e l’assenza di controlli possano attirare vandali e ladri di materiale ferroso.

“Nel frattempo bisogna fare i conti con i topi- sottolinea il consigliere del II municipio Andrea Cardello- le proteste della gente non si contano più eppure, nonostante le nostre segnalazioni, l’amministrazione comunale non muove un dito per risolvere il problema”.

All’interno e all’esterno del mercato i rifiuti si accumulano. “Il danno di immagine e commerciale per l’intero territorio è evidente- spiegano i consiglieri comunali di Italia Viva Giuseppe Gelsomino e Francesca Ricotta- in un momento di forte crisi come questo il mercato al chiuso di Picanello potrebbe accogliere tantissimi ambulanti e creare così un circuito economico virtuoso per la città”.

(video Davide Anastasi)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità