Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=https://www.lasicilia.it/upload/119471107-immaginicoperturamov.mov]

Gallery

Raddoppio Catenanuova Bicocca, tra un anno operativi 40 km di tratta ferrata

Di Redazione
Pubblicità

È stata avviata e conclusa stamane la posa della prima delle nove travi in acciaio da 40 metri che comporranno il viadotto Vigne Vecchie, sulla tratta ferroviaria Bicocca-Catenanuova, nell’ambito del raddoppio della linea Catania-Palermo.

«E' un passo importante - ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone - verso la realizzazione di questa grande infrastruttura che consentirà ai nostri nuovi treni Pop di viaggiare da Catania e Palermo in tempi più celeri. Questo è uno degli obiettivi che il governo Musumeci si era prefissato e sta raggiungendo». L’assessore ha visitato l’area di Vigne vecchie, il fronte del gallerodotto sopraelevato da 500 metri che oltrepassa il fiume Simeto e l’area di lavori del ponte sul fiume Buttaceto.

«Lo stato di avanzamento dell’opera è, oggi, circa al 40 per cento di sviluppo - ha aggiunto Falcone - sul tratto della Palermo-Catania che, per esigenze di cantiere, dovrà subire una interruzione dal 16 giugno al 26 settembre. In quella data apriremo all’esercizio i primi sei chilometri del tracciato ammodernato. Tutto ciò è possibile grazie alla sinergia con Rfi e impresa esecutrice, a cui va il nostro riconoscimento per gli sforzi compiuti. Tra un anno, invece, tutti i 40 chilometri del primo lotto dovranno essere pronti per regalare ai siciliani una infrastruttura finalmente funzionale».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità