Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Gallery

Catania, PalaGalermo vandalizzato: «Si puo' recuperare, ma salvaguardandolo»

Di Redazione
Pubblicità

Catania - «Per parlare di recupero del PalaGalermo è necessario salvare il salvabile dall’impianto di Trappeto Nord. Ovvero proteggere ciò che ancora resta in piedi di questa struttura che, fino ad un anno fa, accoglieva molte società dilettantistiche di basket. Squadre che permettevano a tantissimi giovani di praticare dello sport restando lontani dalle tentazioni della strada». E' quanto afferma Salvatore Tomarchio, presidente della commissione consiliare al Patrimonio, nel corso del sopralluogo di stamattina all’interno del PalaGalermo.

Un sito chiuso dal 2015 e che è oggetto di continui raid vandalici. Delinquenti che negli ultimi mesi hanno trafugato materiale ferroso, impianti, infissi e qualsiasi altra cosa che puo' essere rivenduto illecitamente. «In programma c’è la volontà di ristrutturarlo, attraverso i finanziamenti provenienti da Roma per la riqualificazione delle periferie nelle città Metropolitane, - afferma Ersilia Saverino, vice presidente della commissione comunale al Patrimonio- ma oggi senza controlli, senza vigilanza si rischia di avere uno scheletro di cemento armato dove non resta nemmeno il cartello agli ingressi dell’impianto: niente di più, niente di meno. Su questa struttura, quindi, bisogna procedere un passo alla volta, pensando però di fare un grosso balzo in avanti garantendo la sua vigilanza e chiudendo la questione riguardante i continui furti che tuttora avvengono. Questo sarebbe il punto di partenza per cominciare a guardare oltre e parlare di struttura da riconsegnare al territorio». La sicurezza innanzi tutto. A questo appello si aggiunge anche il presidente della IV municipalità, Emanuele Gicalone, che stamattina era presente al sopralluogo insieme al vice presidente Giuseppe Zingale e al consigliere Santo Arena.

VIDEO DI Davide Anastasi

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità