Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Gallery

Disabili siciliani, anche Fiorello si unisce a Pif e Jovanotti: «Crocetta si schieri»

Di Redazione
Pubblicità

ROMA - Sulla «brutta storia dell’assistenza ai disabili da parte della Regione Sicilia» si mobilita anche Fiorello, che aderisce all’appello rilanciato nei giorni scorsi da Pif e accolto ieri anche da Jovanotti, e chiede al presidente Crocetta di mettere la questione «al punto uno dell’agenda» e di "schierarsi apertamente, se ha problemi a intervenire».

«Mi dispiace che ciò accada in Sicilia», sottolinea Fiorello in un video postato sul suo profilo Facebook. «La cosa che mi stupisce di più è che sia necessario fare degli appelli, che debba intervenire Pif, Jovanotti e che io sia qui parlarne, per una cosa che dovrebbe essere una priorità assoluta in uno Stato civile».

Lo showman siciliano aggiunge che «Crocetta potrebbe avere motivi che non conosciamo, o magari il problema potrebbe essere legato al fatto che la Sicilia è una Regione a statuto speciale. Ma per prima cosa Crocetta dovrebbe dire: mi schiero con Jovanotti e Pif. Su una situazione del genere non ci può essere un imbarazzante silenzio: bisognerebbe, presidente, attivarsi immediatamente e mettere nell’agenda la questione al punto uno. Per questo mi unisco all’ennesimo appello perché si faccia qualcosa: spero di potere leggere molto presto che è stato risolto il problema».

«Se non sono capaci a risolvere questi problemi, allora lo facciamo noi: cento persone potrebbero farsi carico dell’assistenza di altrettante famiglie. Ma non tocca a me: io faccio spettacolo, posso dare una mano. Detto questo, speriamo che succeda qualcosa: presidente - è l’appello finale di Fiorello a Crocetta - si faccia sentire, so che può farlo. E se ha dei problemi si schieri con noi, così siamo ancora più forti».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità