Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Gallery

Dentro Msc Meraviglia, il gigante del mare che approda a Messina

Di Redazione
Pubblicità

Sulle navi da crociera di Msc ci sarà in futuro anche un piccolo ma preziosissimo museo, «per offrire ai nostri ospiti il piacere di ammirare capolavori di artisti assoluti, Tiziano, Tintoretto, Caravaggio, Cezanne». Per questo la nuova ammiraglia della flotta Msc è stata chiamata Meraviglia: «Perché rappresenta il futuro dell’industria delle crociere, perché vuole portare in sé tutto lo stupore che - in chiave italiana e non solo - una nave da crociera può e deve saper suscitare in un ospite. Si chiama democratizzazione del lusso, rendere l’esperienza del luxury alla portata di tutti».

 

In questi termini si è espresso l’executive chairman di Msc Crociere, Pierfrancesco Vago, e l’a.d., Gianni Onorato alla presentazione alla stampa internazionale della nuova ammiraglia della flotta, varata dalla madrina di sempre di tutte le navi Msc, Sophia Loren, icona italiana nel mondo.

 

Costruita nei cantieri STX di Saint Nazaire, e costata oltre 700 milioni, Meraviglia offre «il meglio di cui una nave da crociera possa oggi dotarsi»: non solo cabine personalizzate (dalle suite con jacuzzi privata alle cabine singole per una persona sola), non solo ristoranti (12), piscine (4, di cui una coperta), sale giochi, discoteche, saune e palestre, ma addirittura 2 teatri, uno dei quali di proporzioni tali da poter ospitare due spettacoli inediti del Cirque du Soleil.

 

Secondo Msc, è su questa idea di fondo che si svilupperà sempre di più nei prossimi anni il business delle crociere: la democratizzazione del lusso, il «luxury di massa», alla portata di tutti, almeno in termini di esperienza. «Non dimentichiamo i numeri - hanno sottolineato Vago e Onorato -: negli ultimi 10 anni il business delle crociere è cresciuto non a due, ma a tre cifre. Nel 2003 Msc aveva 127 mila passeggeri l’anno. Nel 2026 puntiamo a raggiungere quota 5 milioni».

 

Meraviglia, che nel 2017 navigherà solo nel Mediterraneo (Genova- Napoli-Messina-Malta-Barcellona-Marsiglia), è destinata a navigare in tutto il mondo. Intanto è approdata proprio ieri a Messina: e l’Autorità portuale ha voluto organizzare uno speciale benvenuto per gli oltre 5.000 passeggeri a bordo della nave più grande mai attraccata nel porto cittadino.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità