Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Archivio

L'inedita proposta di matrimonio del deputato leghista alla Camera, ma il presidente Fico non gradisce

Di Redazione
Pubblicità

ROMA - «Elisa mi vuoi sposare?». Per la prima volta nella storia c' stata una proposta di matrimonio in aula alla Camera dei deputati. Mentre era in corso la votazione sul decreto legge sul terremoto il deputato leghista Flavio Di Muro ha chiesto la parola per chiedere la mano della sua compagna Elisa presente in quel momento in tribuna. Il deputato ha anche mostrato l’anello di fidanzamento tra gli applausi di molti parlamentati. Immediata la reazione del presidente della Camera Roberto Fico che ha bonariamente stigmatizzato il gesto del deputato leghista.

«Troppo spesso - ha premesso Di Muro - tralasciamo i veri valori, le persone che ci vogliono bene, che amiamo. Mi dispiace interrompere i lavori dell’Aula ma abbiate rispetto perchè per me è un giorno diverso, un giorno speciale. Mi rivolgo in tribuna per dire: «Elisa mi vuoi sposare?». Una richiesta che il deputato ha accompagnato mostrando alla compagna Elisa - presente nella tribuna dell’Aula - un anello di fidanzamento. Immediata la reazione del presidente Roberto Fico che ha richiamato il parlamentare: «Deputato Di Muro, capisco tutto, però... usare un intervento per questo non mi sembra assolutamente il caso».

Comunque alla fine Elisa ha detto sì. «Alla fine c'è stato un applauso unanime. È proprio vero che l’amore vince su tutto!», ha detto il deputato Di Muro spiegando che sua fidanzata Elisa era in tribuna e che ha detto sì.

«Ho approfittato perché è venuta a Roma, noi viviamo a Ventimiglia e lei non mi aveva mai visto intervenire in aula. Sapeva che avrei fatto un intervento oggi e allora ho pensato di approfittare». Il deputato ha ammesso che ci stava pensando da un po'. «Stiamo insieme da quasi 6 anni».

Dopo il sì di Elisa, che ha 36 anni e per ora è disoccupata, la coppia deciderà quando sposarsi. «Sicuramente lo faremo a Ventimiglia», ha aggiunto Di Muro. Infine sulle perplessità espresse dal presidente Fico per l’insolita proposta in un’aula parlamentare, il leghista ha chiarito: «E'stato un intervento a inizio seduta, l'ho fatto proprio per non distogliere i colleghi dai lavori e tutto è durato 20 secondi. Ora sono tornato in aula e stiamo discutendo il decreto sisma».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità