Notizie Locali


SEZIONI
Catania 13°

sopravvissuto

Italiano attaccato da uno squalo in Australia: «Non ho più la gamba ma sono vivo»

Di Redazione |

«Non ho più una gamba, ma sono vivo. Mio nonno m’ha protetto». Così Matteo Mariotto, 20 anni, da un ospedale di Brisbane nel Queensland racconta alla Gazzetta di Parma l’esperienza choc vissuta in Australia dove si trova per motivi di studio e lavoro. Matteo è stato attaccato da uno squalo mentre faceva il bagno nel Nord Ovest dell’Australia.

«Venerdì erano le 16.30 e avevo appena saputo che mio nonno Giovanni era morto. Avevo bisogno di rilassarmi e ho pensato di fare un bagno non lontano dalla riva, anche perché c’erano delle altre persone in acqua – racconta – Ho messo la maschera col boccaglio ma non sarei andato di certo lontano; ho preso anche una piccola telecamera per riprendere i piccoli pesci, così come faccio sempre, ma dopo qualche passo nell’acqua, ho sentito una terribile fitta a un piede». «Dal piede in un secondo è arrivato a tutta la gamba e ha cominciato a trascinarmi al largo continua. Finché a un certo punto sono riuscito con le mani a prendergli la testa: ho cercato di allargare quella grande bocca e con fatica ho liberato la mia gamba, anche se dal ginocchio in giù capivo che non c’era più niente. Poi ho cominciato a nuotare verso la riva più veloce che potevo».

«Urlavo con la paura che lo squalo potesse raggiungermi e mangiarmi. Urlavo per chiedere aiuto al mio amico Tommaso, che era sulla spiaggia: è stato lui a salvarmi. Tommaso mi ha recuperato e mentre chiamava i soccorsi mi ha stretto la gamba ferita per fermare l’emorragia – ripete con gratitudine Matteo – Finché non è arrivato l’elicottero: correndo, Tommaso mi ha portato in spalla fino alla barella. E l’elicottero mi ha portato subito via: all’ospedale di Brisbane, dove sono finito direttamente in sala operatoria per un primo intervento alla gamba». L’amico, Tommaso, è infermiere e istruttore subacqueo. Grazie a lui Matteo è vivo: ha perso in parte l’uso dell’arto inferiore sinistro per il momento e martedì sarà nuovamente operato.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA