Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Mondo

Coronavirus, il discorso della regina Elisabetta alla Nazione in abito verde speranza

Di Redazione
Pubblicità

Londra - «Vi parlo in un tempo che so essere di crescente difficoltà: un tempo di sconvolgimento nella vita del nostro Paese che ha portato dolore ad alcuni, problemi economici a molti ed enormi cambiamenti nella vita quotidiana di tutti noi». Così la regina Elisabetta, quasi 94 anni, nel suo discorso televisivo straordinario alla nazione sull'emergenza coronavirus registrato nei giorni scorsi dal castello di Windsor, anticipato dalla corte ai media nelle ultime ore e trasmesso stasera nelle case di milioni di britannici.

«Voglio ringraziare chi resta a casa» per proteggere gli altri. La regina ha ricordato il tempo della II Guerra Mondiale, parlando oggi di una sfida «diversa», ma segnata pure da «un penoso senso di separazione». Ha tuttavia insistito sulla necessità di rispettare le restrizioni imposte dal governo.

La regina Elisabetta ha quindi incoraggiato i suoi sudditi di fronte all’emergenza coronavirus, auspicando - nello storico discorso televisivo - che tutti sappiano agire in modo da poter essere «orgogliosi negli anni a venire». «Io spero - afferma - che coloro che verranno dopo di noi possano dire dei Britannici di questa generazione che sono stati forti». «E che gli attributi d’autodisciplina, calma, determinazione amabile e fratellanza siano caratterizzino ancora questo Paese».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità