Notizie locali

Politica

Il ritorno della Festa dell'Unità a Catania: «Un segnale di ripartenza»

Di Redazione
Pubblicità

Incontri, dibattiti e confronti all’insegna della sobrietà e del rispetto delle norme anti-Covid. Comincia da qui la presentazione di della Festa dell’Unità a Catania. L’evento si terrà da domani 25 al 26 settembre al SAL (Spazio Avanzamento Lavori) di via Indaco

«Dopo gli risultati elettorali ripartiamo con la convinzione che bisogna essere sempre presenti nel territorio ed a stretto contatto con la gente - spiega il Presidente dell’assemblea provinciale del Partito Democratico di Catania Ersilia Saverino - oggi il nostro compito è quello di ascoltare le esigenze di una terra piena di potenzialità e grandi valori. Si tratta - continua Saverino - di un impegno a cui dovremo far fronte anche durante le elezioni, in molti comuni della provincia etnea, ad ottobre. Ecco, quindi, che la Festa dell’Unità diventa un momento per confrontarci e preparare al meglio le prossime sfide».

Dalla discriminazione alle disuguaglianze, dalla scuola allo sviluppo passando per l’eco-sostenibità sociale, la sanità, le donne ed i giovani. Un ricco programma che conterà pure sulla presenza di tanti ospiti, tra cui il Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi.

«Dalla Festa dell’Unità vogliamo dare un segnale di ripartenza - afferma Angelo Villari, Segretario Provinciale Pd di Catania- parliamo di un evento che non si celebrava nel capoluogo etneo da molto tempo. Sarà una festa sobria, nel pieno rispetto dell’emergenza Covid-19- prosegue Villari- che rappresenterà una grande scommessa importante e coraggiosa».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità