Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Ragusa

Molesta e rapina cellulare a connazionale, nigeriano arrestato a Ragusa

Di Redazione
Pubblicità

RAGUSA - La squadra mobile di Ragusa ha eseguito una misura cautelare a carico di S.E nigeriano di anni 31, indagato per il reato di rapina.  L'uomo ha molestato e rubato un telefono cellulare a una connazione. La donna nigeriana lo scorso 23 marzo stava passeggiando per il centro storico di Ragusa, quando veniva avvicinata da S. E.  che dapprima le faceva dei complimenti e poi le proponeva di consumare un rapporto sessuale. 

La donna rifiutava la proposta ma l’uomo la seguiva e le continuava a fare avance sempre più spinte e volgari, fino a quando la donna ha cercato di chiedere aiuto gridando. L'uomo trattonava la donna e la colpiva al viso con degli schiaffi al fine di impossessarsi del telefono cellulare; le torceva il polso minacciandola che se avesse gridato ancora l’avrebbe uccisa.

Ma durante la colluttazione il rapinatore ha lasciato alcuni inequivocabili segni che hanno permettesso alla Squadra Mobile di identificarlo con certezza. La vittima ha avuto anche modo di riconoscerlo dalle fotografie mostratele dagli uomini della Sezione Reati Contro il Patrimonio. Fondamentali le dichiarazioni di alcuni testimoni, anch’essi di origine nigeriana.

La Procura della Repubblica di Ragusa, esaminate le fonti di prova raccolte dagli investigatori della Squadra Mobile, richiedeva l’applicazione di un’idonea misura cautelare, accolta dal Gip.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità