Notizie locali

Spettacoli

Masterchef 8, la catanese Valeria evita ancora una volta l'eliminazione al pressure test: ma quanti errori!

Di Redazione
Pubblicità

Valeria Raciti, l'aspirante chef catanese che sta partecipando all'ottava edizione di Masterchef si salva ancora una volta al  pressure test, dove era finita dopo aver perso la sfida a staffetta dell'invention test sulal ricetta del branzino in crosta di un chef tre stelle Michelin. Fra le coppie peggiori la giuria infatti ha scelto Valeria che era in coppia con Virginia che hanno dovuto indossare il grembiule nero e andare  direttamente al pressure test con la brigata perdente della prova in esterna. Molti gli errori commessi dalla ragazza di Catania che aveva mal intepretato la ricetta delle chef tre stelle e sentiva addosso la responsabilità della sconfitta.

Al termine della prova in esterna sui Navigli di Milano, i componenti della brigata rossa (Gilberto, Loretta, Alessandro, Guido, Verando) si sono così uniti a Virginia e Valeria di fronte alla giuria di MasterChef 8 per giocarsi la salvezza all'interno del cooking show. Due di loro si sono salvati immediatamente: Antonino Cannavacciulo ha scelto  di far salire in balconata Gilberto e Alessandro. Mentre i cooncorrenti rimasti hanno dovuto servire a domicilio tre preparazioni, rispettando i tempi richiesti: degli straccetti di maiale in agrodolce, dei comuni pop corn e un club sandwich con salsa guacamole. Anche qui Valeria ha commesso diversi errori, dal pop corn troppo grasso e troppo salato al club sandwich solo a due strati, mentre il maiale in agrodolce è stato apprezzato dalla giuria (anche se non pienamente) e alla fine è stato il piatto che l'ha salvata. Virginia e Verando invece sono stati eliminati.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità