Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Spettacoli

Totò Schillaci, dalle Notti Magiche al Rap

Di Redazione
Pubblicità

ACI CASTELLO -  La nuova vita di Totò Schillaci? Rapper per raccontare le Notti Magiche vissute da una generazione di sognatori. Il campione siciliano ha presentato il brano "Gli anni negli anni" realizzato in collaborazione con Mario Fucili, in arte 78Bit, al maniero di Acicastello.

Con lui l'attore catanese Bruno Torrisi che gli ha ceduto la fascia di capitano della nazionale Cantanti e Attori e il ds della stessa squadra, Giovanni Calì.

Schillaci, in una intervista esclusiva che pubblichiamo nell'edizione di oggi, domenica, si è raccontato e ha accennato ai giorni del Mondiale che lo ha visto protagonista assoluto, ripercorrendo le tappe della sua carriera vissute anche nel Messina di Zeman e di Scoglio. «Il Mondiale ha segnato la mia vita, ancora oggi a distanza di 30 anni vivo le stesse emozioni dell'esordio».

Un debutto a tutti gli effetti da cantante rap, ma per l’ex bomber di Messina, Juventus e Inter non mancano anche delle pillole di carattere sportivo inerenti alla critica situazione calcistica post-Covid: «Molte realtà calcistiche stanno patendo questa ripartenza. E’ difficile assistere a partite senza pubblico e presumo sia difficile per molte società, rimediare ai danni prodotti dalla pandemia».

Un pensiero soprattutto alla situazione che lo lega emotivamente alla sua terra, quella Sicilia che da tempo non annovera realtà in Serie A: «In Sicilia è un momento difficile, abbiamo vissuto tempi fantastici, anche con 3 club in Serie A. Periodo triste, soprattutto per le tante società dilettantistiche che hanno ancor più difficoltà a investire».

Dal regionale al nazionale, non può certamente mancare un commento di un ex protagonista con la maglia azzurra sulla Nazionale allenata da Roberto Mancini che si giocherà l’Europeo nel 2021: «E' una squadra giovane, di talento e che sta crescendo bene. Roberto sta facendo bene, sta formando una squadra molto competitiva ed è consapevole di avere in mano un gruppo forte oltre che giovane. L’obiettivo? Evitare brutte figure come quelle di 4 anni fa». A conferenza stampa conclusa, c'è stato il tempo per lo spazio ludico. Il bomber palermitano ha posato con diversi tifosi e ha regalato sorrisi e attimi di sano divertimento nella piazza centrale del comune catanese, esibendosi in alcuni palleggi con amici e protagonisti dell’evento.

«Totò Schillaci è sempre disponibile, generoso, un campione in tutto e un vero amico - ha sottolineato Giovanni Calì - ha risposto subito al nostro invito di giocare e ora merita la fascia di capitano che Bruno Torrisi gli cede, anche se Bruno resterà sempre il co-capitano di questa squadra che ha contribuito a far nascere e crescere».

L'intervista a Totò Schillaci nell'edizione cartacea del nostro giornale in edicola domenica

 

(Foto per gentile concessione di Salvo Giuffrida)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità