Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Spettacoli

Esce il nuovo singolo in dialetto della cantautrice ennese Francesca Incudine

Di Redazione
Pubblicità

Dopo oltre due anni dal suo fortunato "Tarakè", l’album vincitore della Targa Tenco 2018 come miglior disco in dialetto, torna Francesca Incudine, una delle cantautrici più apprezzate nell’ambito della nuova world music. Lo fa con un nuovo singolo dal titolo 'Non è finità che esce accompagnato da un video da oggi disponibile su YouTube.


“'Non è finità - racconta Francesca Incudine - è una canzone scritta a marzo, in un anno bisesto che ci ha costretti alla solitudine e alla chiusura, che ci ha fermati. Ma la musica ha continuato a scorrere e la poesia ha ripreso a cantare da quel respiro sospeso a mezz'aria, trasformando un dolore comune, ricordandoci che non è finita, 'ca gira la rotà”.

Il testo e la musica sono di Francesca Incudine, mentre l'arrangiamento è firmato dalla stessa cantautrice, da Manfredi Tumminello e Raffaele Pullara. Quest’ultimo è anche ideatore e realizzatore del video girato sia in studio che ad Enna, tra la Rocca di Cerere, il Castello di Lombardia e il quartiere di Valverde. Le immagini scorrono “tra le trasparenze dei ricordi - spiega la Incudine- sui tramonti della mia città, tra i paesaggi che hanno da sempre riempito i miei occhi sognanti, tra gli orizzonti che mi hanno ispirata, in mezzo alle strade di una città che amo e odio e che ora mi vive dentro nei passi svelti di un’altra città”. Quella Milano dove ora vive e lavora la cantautrice.

Il brano dà il via ad un più vasto progetto che si intitola 'Voci fuori dal murò, che prevede l'uscita di altri tre singoli nei prossimi mesi, dove saranno proprio i muri, muti e immobili, simbolo di chiusura ed isolamento, a parlarci ed a raccontarci le loro storie.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità