Notizie locali

Spettacoli

"Abballo", il folk contemporaneo della palermitana Alessandra Ponente

Di Redazione
Pubblicità

È pensato e scritto in lingua siciliana come tutti i brani del disco “Riavuli”. "Abballo", singolo della cantautrice e attrice palermitana Alessandra Ponente, di cui oggi è disponibile il video, parla un palermitano contemporaneo a tratti anche arcaico ed accademico, nel rispetto della tradizione popolare del canto siciliano.

Dopo essere stata protagonista di tante esperienze legate dal musical, al rock, al pop e al cantautorato, Ponente ha sentito l'esigenza di esprimersi grazie a una propria produzione musicale inedita. E lo ha fatto durante il lockdown. Oggi l’artista siciliana presenta ai suoi fan il video, girato fra le strade di una Palermo notturna e deserta, dove Ponente diventa un pifferaio magico che balla per esorcizzare ansie, paure e incertezze. La regia è curata da Giuseppe Sinatra e Riccardo Culotta per l’etichetta The Vito Records.

Per Alessandra Ponente  il dramma della pandemia è stato uno shock emotivo che ha liberato pensieri, parole e note, che il musicista e produttore Giovanni Parrinello ha saputo raccogliere e tradurre in realtà con la sua etichetta indipendente “The Vito Records” (Tamuna, The Vito Movement): “Ho provato a non scoraggiarmi - dichiara la cantautrice - e rispondere con la musica alla crisi mondiale e personale che stavo vivendo. Arrivato il primo bonus statale ho deciso di stringere ancor di più la cinghia ed investire tutto in un mio progetto musicale e professionale, per provare a dare un senso all’immobilità devastante. Ho proposto il mio progetto a Giovanni Parrinello ed è iniziata questa meravigliosa avventura”.

Una canzone che attinge da un repertorio folk contemporaneo e che sprigiona energia in ogni suo passaggio melodico, impreziosita dal contributo di straordinari musicisti come Gaetano Mirabella alla chitarra acustica, Moreno Morreale alla chitarra semi acustica, Diego Tarantino al contrabbasso, Giovanni Parrinello alle percussioni e Alberto “Angus” Anguzza alla tromba.

  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità