Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Spettacoli

Zecchino d'Oro: Andrej Avella da Giardini Naxos è il terzo classificato

Di Redazione
Pubblicità

BOLOGNA - "Custodi del mondo", brano scritto da Simone Cristicchi e Gabriele Ortenzi e cantato da Anita Bartolomei, 8 anni, di Belforte del Chienti (Macerata), ha vinto la 63/a edizione dello Zecchino d’Oro, tornato su Rai1 in una formula inedita per recuperare l’appuntamento di dicembre 2020, rinviato per l’emergenza Covid.

Al secondo posto "Un minuto", cantato da Angelica Zina Cottone, 9 anni, di Reggio Calabria; terzo "Il bambino e il mare", interpretato da Andrej Avella, 7 anni, di Giardini Naxos (Messina).

Forse nel cuore di ogni bambino - è la filosofia del pezzo vincitore - si nasconde un prezioso "custode del mondo" dai poteri speciali: potrebbe sfamare il mondo intero con una ricetta segreta, o diventare un orologiaio che ferma il tempo nei momenti felici, o ancora salvare il mare insegnando agli altri a non sporcare.

Una doppia diretta - con Carlo Conti dagli studi tv dell’Antoniano di Bologna e Mara Venier da quelli di "Domenica In" a Roma - ha ospitato la gara tra 14 canzoni, interpretate dal vivo da 16 piccoli solisti accompagnati dal Piccolo Coro diretto da Sabrina Simoni. A votarle una giuria di "vip" tra cui Katia Ricciarelli, Pupo, Cristina D’Avena (che allo Zecchino del '68 "nacque artisticamente" a tre anni e mezzo con "Il valzer del moscerino") e Anna Tatangelo e una composta da dieci bambini, oltre ai componenti del Piccolo Coro. Tra gli autori dei brani anche Francesco Tricarico, Leonardo Pieraccioni e Paolo Belli.

La compilation, distribuita da Sony Music Italia, è stata realizzata per il quarto anno sotto la direzione artistica del maestro Peppe Vessicchio. Anche nella 63/a edizione lo Zecchino d’Oro si è fatto portavoce del progetto solidale 'Operazione panè, che supporta 13 mense francescane in tutta Italia, sostenuto da Rai per il Sociale. Tra le 700 famiglie aiutate lo scorso anno - ricorda il direttore dell’Antoniano, fra Giampaolo Cavalli - una su tre ha chiesto aiuto per la prima volta in seguito ai disagi economici provocati dall’emergenza Covid.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità