home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, Lucarelli suona la carica: «Vinciamole tutte e siamo in B»

Il tecnico rossazzurro è tornato a parlare prima della partita con il Siracusa: «Dopo Monopoli? MI sono vergognato anche io»

Torre del Grifo. Cristiano Lucarelli torna a parlare prima di una partita. Non accadeva da tempo e il Catania lo ha spedito in sala interviste per chiarire e per caricare l'ambiente. E per spiegare che tutti, lui per primo, vogliono battere il Siracusa.

Il tecnico toscano, con un grande senso di onestà ha anche chiesto scusa ai tifosi dopo le dichiarazioni post Cosenza: «Ho fatto tutto nell'interesse del Catania, sono una persona onesta. Se qualcuno non ha compreso le mie parole dopo quella partita e si è sentito toccato chiedo scusa».

Ancora Lucarelli: «Domenica dopo il ko di Monopoli per la prima volta nella mia carriera calcistica ho provato vergogna e mi sono scusato con i tifosi. Sono il primo che scendo dal bus e il primo che sale, è il mio carattere». Sulla partita di sabato col Siracusa: «Ci sarà da soffrire, il tecnico avversario Bianco dice che lui guida una 500 e io una Ferrari. In realtà lui ha la Porsche perché il Siracusa ha fatto 57 punti nella stagione scorsa e lavora su quello che ha creato Sottil. La squadra si è riforzata».

Il duello con il Lecce: «Il Lecce è in crisi? Non lo so, ma abbiamo una sola certezza e riguarda il Catania: se vinciamo tutte le partite siamo in B. Le prepareremo una alla volta senza fare previsione di filotti. Tutte le partite per vincere come abbiamo sempre fatto. Ed è nostro slogan: cercare per ogni partita di ottenere il massimo».

APPROFONDIMENTI SUL GIORNALE IN EDICOLA 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa