Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Catania

Sversamenti Arci, il video del drone sul corso del torrente che scorre alla Plaia tra lidi e bagnanti

L'intervento del Comune per il completo deflusso delle acque si dovrebbe concludere tra cinque giorni

Di Maria Elena Quaiotti |

Torrente Arci e sversamento acque alla Plaia: qualcosa sembra muoversi. Anche se tardivamente rispetto all’avvio della stagione balneare e considerato che per vedere i primi effetti dell’intervento previsto occorreranno almeno altri quattro o cinque giorni. È questo infatti il tempo necessario al completo deflusso delle acque nei circa due chilometri del sedime dalla Ss 114 al litorale sabbioso, per consentire poi ai diversi lidi limitrofi alla foce dell’Arci di sistemare la sabbia e allestire ombrelloni e lettini.L’intervento previsto, come ha confermato il sindaco Enrico Trantino, «si è iniziato oggi (ieri, ndr), così come concordato: una sponda alta i 2/3 dell’intero spazio». Si tratta di opere atte a rallentare il flusso dell’acqua con contemporanea attivazione del sistema di sollevamento che, attraverso le pompe, farà confluire le acque al depuratore.

In un video realizzato con il drone viene percorso un tratto del torrente che scorre praticamente tra lidi, i bagnanti e la spiaggia fino ad arrivare al mare.

Intanto lunedì mattina è previsto il sopralluogo della XI commissione consiliare (Ambiente) presieduta da Antonino Manara.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA