home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Bimbo di due anni cade in un pozzo profondo 110 metri, la Spagna aggrappata a una speranza sempre più flebile

E’ una lotta contro il tempo per salvare il piccolo Yulen, di appena due anni, caduto in un posso profondissimo di 110 metri. Con la Spagna intera aggrappata a un filo di speranza, che col passare delle ore si fa sempre più flebile. E che in Italia riporta alla mente quelle drammatiche ore di 37 anni fa quando tutto il Paese seguì, minuto dopo minuto, in diretta tv la tragedia di Alfredino Rampi a Vermicino.

Il rumore delle trivelle con cui i soccorritori provano a scavare una cavità parallela per raggiungere il piccino, precipitato domenica nella fossa di prospezione per l’acqua mentre giocava nei campi a Totalán, vicino Malaga, scandisce il ritmo dei minuti, che corrono inesorabili. Per mamma Victoria e papà José, i genitori ventenni di Yulen, che assistiti dagli psicologi della protezione civile seguono sul posto l’operazione di soccorso, un’angoscia troppo grande da sopportare. Vicini e amici di famiglia raccontano che solo due anni fa hanno perduto il figlioletto maggiore, Oliver, di tre anni, colpito da un infarto mentre giocava sulla spiaggia di El Palo, il popolare quartiere di Malaga dove risiedono. Yulen all'epoca era nato da poco. Per Victoria, che i vicini chiamano amichevolmente Vicky, impiegata in un centro commerciale, e per José,

Nel video che vi proponiamo, il servizio trasmesso dal Tg2000 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP