Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Video dalla rete

Londra, Boris Johnson stravince le elezioni

Di Redazione
Pubblicità

LONDRA - Voglia di Brexit a tutti i costi. E’ questo il responso delle urne britanniche che hanno assegnato una netta vittoria ai Tories di Boris Johnson, il premier uscente che resta saldamente insediato a Downing Street per centrare il primo e decisivo obiettivo: portare il Regno Unito fuori dall’Unione europea alla nuova scadenza del 31 gennaio 2020. Gli elettori britannici, a tre anni e mezzo dal referendum, hanno decisamente confermato questa volontà, eleggendo, secondo le proiezioni più aggiornate, 364 conservatori sui 650 membri complessivi della Camera dei Comuni, e ridimensionando le aspettative dei principali competitor, a cominciare dal Labour party di Jeremy Corbyn che ha ottenuto soltanto 202 seggi. Peggio è andata ai Lib Dem della giovane leader Jo Swinson (11 seggi), dopo il 20% raggiunto alle Europee, mentre il partito nazionalista e indipendentista scozzese (Snp) diventa la terza forza politica con 48 eletti. Ad agevolare la vittoria dei Con è stata anche la decisione di Nigel Farage, trionfatore del referendum, di non presentare la sua lista Brexit party in molti collegi. "Abbiamo provocato un terremoto - esulta Johnson -, ora dobbiamo raccogliere la sfida". 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità