Notizie locali
Pubblicità

Video

Catania, non c'è pace per piazza Mancini Battaglia: dopo i lavori del collettore quelli per la rete del gas

Un cantiere di strategica importanza per dotare del metano la fascia costiera della città

Di Damiano Scala
Pubblicità

Un cantiere di strategica importanza per dotare del gas di città un’area che comprende piazza Mancini Battaglia e piazza Ognina a Catania. Quasi 2 chilometri di condotte, che riguarderanno anche undici vie, per circa 53 utenze commerciali e 230 utenze domestiche. Questi i numeri e i dati mostrati dal presidente di “Catania Rete Gas” Gianfranco Todaro nel corso del sopralluogo di stamattina. “Parliamo di un’importante opera che rappresenta comunque una svolta in un territorio a forte vocazione commerciale e turistica- afferma Todaro- dopo il cantiere di piazza Federico di Svevia, lo scorso Aprile, oggi siamo qui per il secondo step che coprirà circa 2.000 metri di rete. Abbiamo fatto un investimento importante- prosegue il presidente di “Catania Rete Gas”- per rispondere in modo adeguato alle richieste di moltissimi cittadini”.

Limitatamente all’avvio, gli interventi riguarderanno le aree già in parte occupate dal cantiere per la realizzazione del “collettore costiero”. In questo modo si potrà garantire minori disagi alla viabilità e alla vivibilità per gli cittadini e per le attività commerciali della zona. Presenti alla conferenza di piazza Mancini Battaglia i componenti del Cda di “Catania Rete Gas” Melinda Condorelli e Alessandro Campo, il dirigente tecnico ingegnere Giovanni Saitta, l’assessore alla Mobilità del comune di Catania Pippo Arcidiacono, il Presidente della Sidra Fabio Fatuzzo, il consigliere comunale Daniele Bottino, il vice presidente del circolo canottieri “Jonica” Francesco Calabrese Di Martino e il Dottor Pietro Strano.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità