Notizie locali
Pubblicità

Video

Catania, apre lo Sportello della disabilità rivolto a tutte le fragilità sociali

Promosso dall’associazione “Come Ginestre” in collaborazione con l’associazione Creoss, si trova in Viale Vittorio Veneto 20.

Di Damiano Scala
Pubblicità

Uno sportello per dare supporto e conforto in un particolare periodo di emergenza come questo. Un progetto rivolto alle fragilità sociali e alla disabilità, promosso dall’associazione “Come Ginestre” in collaborazione con l’associazione Creoss. E' stato aperto nella sede di Viale Vittorio Veneto 20.

«Parliamo di una tematica sempre attuale con l’amministrazione comunale che ha sempre dimostrato una grande sensibilità e un’attenzione straordinaria- sottolinea l’assessore ai Servizi Sociali di Catania Giuseppe Lombardo- questo sportello rappresenta un punto fermo nel pieno dell’attuazione della sostenibilità orizzontale che si fa sempre più ampia».

Intercettare bisogni e fragilità con uno spirito di piena collaborazione per trovare soluzioni adatte ad ogni singolo soggetto.

«Le persone con disabilità e le loro famiglie hanno pagato un grosso prezzo, in termini sociali e relazionali, durante l’intero periodo legato alla pandemia- spiega Salvo Mirabella, presidente associazione “Come Ginestre Catania”- spesso si tratta di persone fragili che devono essere aiutate a superare una fase molto critica della loro vita».

Cominciare dall’ascolto per sviluppare un progetto che miri a far sentire le persone diversamente abili pienamente integrate e inserite in una società capace di includere tutti. «Siamo felici di fare squadra- dichiara il presidente dell’associazione Creoss Giuseppe D’Angelo- in un contesto come questo è fondamentale aiutare le famiglie con un servizio gratuito e un sostegno di enorme importanza». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità