Notizie locali
Pubblicità

Video

Mafia, sequestrati beni per 1 milione di euro al boss del trapanese Domingo

L'operazione del Nucleo investigativo dei carabinieri di Trapani

Di Redazione
Pubblicità

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Trapani hanno sequestrato immobili, veicoli, conti correnti e quote sociali a Francesco Domingo, pregiudicato già condannato per associazione mafiosa, ritenuto il capo della famiglia mafiosa di Castellammare del Golfo, arrestato nel giugno 2020 nell'ambito dell'operazione denominata "Cutrara". Il Tribunale di Trapani, condividendo la proposta per l'applicazione della misura di prevenzione patrimoniale, ha emesso un decreto, ai sensi della vigente normativa antimafia, con il quale ha disposto il sequestro di una ditta individuale dedita alla viticoltura, terreni (tra cui quello in cui i Carabinieri avevano ritrovato armi e munizioni nell'ambito della citata operazione Cutrara), fabbricati rurali, un magazzino e 2 conti correnti, per un valore complessivo stimato in circa un milione di euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità