Notizie locali
Pubblicità

Video

Mosca pubblica il video della resa dei combattenti dell'Azovstal: «Trattati secondo le leggi»

L'Ucraina vorrebbe scambiare i prigionieri con soldati russi arrestati in questi giorni di guerra

Di Redazione
Pubblicità

Il ministero della Difesa russo ha diffuso un video che mostra la "resa" da parte dei combattenti ucraini evacuati dall’acciaieria Azovstal di Mariupol. Lo riferisce l’agenzia russa Interfax.   Nel video pubblicato da Ria Novosti si vedono i soldati ucraini feriti portati fuori dallo stabilimento sulle barelle . E mentre ricevono le prime cure, gli altri vengono perquisiti dai militari russi.

"Nelle ultime 24 ore hanno deposto le armi e si sono arresi 265 militari ucraini ad Azovstal", ha dichiarato durante il briefing odierno il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov, così come riporta l’agenzia di stampa russa Interfax. "Ieri -ha detto Konashenkov- hanno deposto le armi e si sono arresi 265 combattenti, di cui 51 gravemente feriti". 

 I combattenti dell’acciaieria Azovstal di Mariupol saranno trattati in linea con le «leggi internazionali», ha affermato invece il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dalla Bbc. Peskov ha rifiutato di commentare lo status delle truppe evacuate e non ha risposto alla domanda se i soldati ucraini saranno trattati come criminali di guerra o come prigionieri di guerra: «Il Presidente Putin ha garantito che saranno trattati in linea con le leggi internazionali in materia», ha dichiarato senza fornire ulteriori dettagli sulla sorte delle truppe evacuate. 

Secondo quanto scrive la vice premier ucraina Iryna Vereshchuk sul suo canale di Telegram, “nell’interesse di salvare delle vite, 52 dei nostri uomini gravemente feriti sono stati evacuati ieri. Dopo che le loro condizioni saranno state stabilizzate, li scambieremo con dei prigionieri di guerra russi”. Ma Mosca al momentom non sembr interessata a scambi di progionieri.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità