Notizie locali
Pubblicità

Video

Pronta a Catania la stazione Cibali della Metropolitana

L'inagurazione stamane alla presenza del Sottosegretario di Stato per le Infrastrutture e la mobilità sostenibile Giancarlo Cancelleri

Di Damiano Scala
Pubblicità

Il paragone è lì facile facile ed è impossibile non notarlo: da una parte il traffico caotico che dalla circonvallazione si riversa in tutto il quartiere. Dall’altra, invece, la metropolitana che attraversa (per ora) una parte della città facendo risparmiare alla gente lunghe code in auto. Da oggi anche Cibali ha la sua fermata. Un’inaugurazione attesa per tanto tempo tra problemi tecnici e societari. “Catania si avvicina agli standard europei- spiega il Sottosegretario di Stato per le Infrastrutture e la mobilità sostenibile Giancarlo Cancelleri - parliamo di una bellissima realtà frutto dell’intelligenza di tutti gli uomini e le donne che lavorano in Fce con grande dedizione. I ritardi sono stati brillantemente risolti ed ora - prosegue Cancelleri - ci siederemo intorno ad un tavolo per parlare degli altri lotti in lavorazione”. Tassello dopo tassello a Catania si va a completare il piano di mobilità sostenibile. Meno auto in circolazione vuol dire meno traffico, meno inquinamento e meno code.

 

 

“La metropolitana è una struttura in costante crescita e sviluppo- afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Marco Falcone - tra qualche mese ci sarà l’apertura della tratta “Nesima- Monte Po” e partiremo con i lavori per la “Stesicoro-Aeroporto”. Ulteriori passi avanti per un obiettivo comune che mira a migliorare la comunicazione in tutta la Sicilia Orientale”. Si guarda quindi al 2026 quando la metropolitana di Catania sarà dotata di 45 km di strada ferrata con 37 fermate a sua disposizione. “Siamo particolarmente orgogliosi dell’ottimo lavoro svolto- sottolinea il Sindaco di Catania Salvo Pogliese- tra circa 5 anni da Adrano si potrà arrivare fino all’aeroporto di Fontanarossa passando per Misterbianco, Piano Tavola, Valcorrente, Paternò ed i quartieri di Librino e Santa Maria Goretti. La fermata di Cibali è importantissima perché parliamo di un quartiere storico della città con la mobilità letteralmente rivoluzionata durante le partite del Calcio Catania quando, mi auguro, lo stadio “Angelo Massimino” potrà essere aperto al pubblico”. 

Video di Davide Anastasi

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità