Notizie locali
Pubblicità

Video

Pubblico delle grandi occasioni al Teatro Greco di Siracusa per l'Ennio Morricone Tribute: il video

Di Redazione
Pubblicità

Pubblico delle grandi occasioni ieri sera (martedì)  nella incantevole millenaria cavea del Teatro Greco di Siracusa in occasione dell'Ennio Morricone Tribute, prima tappa siracusana della terza edizione del Festival Lirico dei Teatri di Pietra, promosso dal Coro Lirico Siciliano.

In un teatro gremito in ogni ordine di posto, hanno risuonato le magiche melodie del più noto compositore di musiche da film del mondo grazie alla partecipazione dell'Orchestra Filarmonica della Calabria e del Coro Lirico Siciliano, un binomio artistico che ha segnato positivamente l'estate culturale e musicale siciliana.

L'Orchestra Filarmonica della Calabria si è presentata all'appuntamento aretuseo in una forma smagliante, schierando dei veri e propri assi nei reparti principali, accompagnando il pubblico in un magnifico viaggio attraverso le musiche di C'era una volta il West, Nuovo Cinema Paradiso, La Leggenda del pianista sull'oceano, Mission, Mission, Giù la testa.

Il Coro Lirico Siciliano rappresenta, ormai, una certezza nel panorama musicale nazionale, e così si è imposto come ente lirico e concertistico di valenza internazionale, avendo anche ricevuto uno speciale riconoscimento in occasione degli International Opera Awards, gli Oscar della Lirica.
Anche ieri, le splendide voci degli artisti hanno incantato la platea, regalando momenti molto sentiti e accorati.

Ottima la direzione del Maestro Alfredo Luigi Cornacchia, sicura bacchetta che ha governato con precisione e classe i complessi artistici e i solisti intervenuti.

Ottime voci del soprano Imma Camasta e del tenore Alberto Munafò. Camasta ha colpito per bellezza timbrica, fraseggio ed estensione vocale, riuscendo a passare dal registro si mezzosoprano a quello di soprano con disinvoltura. Munafò ha stupito per la versatilità, riuscendo ad attraversare, senza soluzione di continuità, registri diversi e diverse impostazioni, incantando con l'interpretazione de La Cura di Battiato, in omaggio al cantautore recentemente scomparso, e poi passando al registro di tenore lirico in Nuovo Cinema Paradiso.

Ad impreziosire la serata, gli interventi molto ben calibrati di Ivan Graziano, che ha letto alcune "chicche" dedicate a Morricone da grandi artisti, tra cui Renato Zero, in lingua romana, come pure la bellissima lettera che lo stesso Morricone ha dedicato alla moglie, lette con voce calda e con una intonazione molto accorata.

E in chiusura, con numerose richieste di bis ha preso il podio Francesco Costa, direttore stabile del complesso corale siciliano, che ha elettrizzato la cavea con un sentito omaggio a Battiato con un Medley di brani famosi e molto ritmati, tra i quali ha spiccato "Centro di gravità permanente", che ha fatto letteralmente impazzire il pubblico, con battute di mani a tempo per tutta la durata del brano.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità