Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

l'allarme

Zafferana, il costone si sta sbriciolando: il video dal drone è impressionante, allontanati due turisti

L'allarme del Corpo Forestale Regionale che ha chiuso alcuni sentieri a rischio crollo

Di Maria Elena Quaiotti |

«Non percorrete il “sentiero della Croce, ma neanche il «sentiero Zoccolaro», che portano in cima al Monte Pomiciaro», 1.800 i metri di quota. Siamo in territorio comunale di Zafferana Etnea e l’avviso, diretto ai turisti e appassionati di escursioni sull’Etna, è di rispettare sempre i divieti apposti perché al momento, come conferma il Corpo Forestale Regionale «si registrano smottamenti continui e senza soluzione di continuità da quando domenica scorsa era crollata una corposa porzione del costone della parete sud est del monte».

Il crollo, sulle prime, era stato confuso con un vasto incendio dato il nuvolone bianco che si era sollevato, visto e segnalato perfino da Taormina.

Per intenderci, il crollo si è riversato dal Salto della Giumenta alla Valle del Bove e da allora è sotto stretta osservazione di Comune di Zafferana Etnea, Protezione civile e Corpo Forestale, con il prezioso supporto dei droni.

Il video che pubblichiamo, registrato dal drone, è proprio di oggi, realizzato dall’Isp. Sup. Giuseppe Di Prima e l’operatore drone Maurizio Calascibetta. «Solo a una settimana dal crollo, con la situazione sempre monitorata – dicono – siamo riusciti a salire in quota, a piedi, per effettuare i rilevamenti con il drone. Nei giorni scorso il vento era troppo intenso».

A complicare i controlli è però il fatto che sono diversi i sentieri che possono condurre vicino al posto, «va tenuta la massima attenzione ai segnali, anzi proprio stamattina – ribadisce il Comandante della Forestale di Zafferana, Isp. Salvatore Casella – abbiamo avuto rassicurazioni dal sindaco Salvatore Russo su una implementazione dei segnali di avviso: per ora c’è la fettuccia bianca e rossa e l’ordinanza del divieto di passaggio, ma a brevissimo verranno messe le transenne». Ancora stamattina due turisti inglesi si erano avventurati e avevano raggiunto la zona Piano del Solstizio, a quota 1.600 metri e appena a dieci metri dalla frana. Una situazione molto pericolosa, i due turisti sono stati fatti allontanare subito.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: