Notizie Locali


SEZIONI
Catania 19°

Agrigento

Akragas calcio, si pensa alla sfida clou con il Monreale

Di Carmelo Lentini |

Archiviata la splendida vittoria con il capolista Don Carlo Misilmeri, l’Olimpica Akragas adesso, si prepara alla prossima sfida che lo vedrà opposto al Monreale, allenato dall’ex Giovanni Oddo. Saranno in palio punti preziosi, e specie per gli ospiti, che si trovano quattordici punti sotto dalla possibile seconda in classifica, una sconfitta all’Esseneto significherebbe essere tagliati completamente fuori dalla zona play off. Discorso diverso per i ragazzi di Giovanni Falsone, che hanno una distanza di cinque punti dal Salemi, attuale terzo in classifica. Lo scenario è di quelli allettanti per l’Olimpica Akragas, che continuando a vincere, potrebbe ridurre le distanze dal terzo posto, avanti di cinque lunghezze. Purtroppo, e lo diciamo con rammarico, il tecnico Falsone dovrà fare a meno di due pedine inamovibili del proprio scacchiere: Michele Settecase (espulso) e Leandro Cimino (era in diffida), entrambi appiedati dal giudice sportivo. Anche il Monreale avrà due assenze di una certa importanza: mancheranno i difensori Marco Canzoneri, e l’esperto Alfredo Mattina ex Aragona e Sciacca. Gli ospiti possono contare sull’esperienza dell’ex Daniele Di Maria  arrivato nel mercato di dicembre (ha giocato con il Don Bosco Partinico), e dell’attaccante classe ’85, Massimiliano Graziano, attuale bomber monrealese, ex giovanili Atalanta, Imola e S. Lazzaro, ed allievo di Roberto Pruzzo.  Giovanni Falsone, senza i suoi due “pupilli”, dovrà inventarsi una formazione d’emergenza, specie nel settore avanzato. In preallarme Emiliano Bellavia e poi qualche giovane come Coniglio, Incardona, mentre per Tanio Bellavia (infortunato) occorrerà attendere, ancora, un’altra settimana. “Per coronare il nostro sogno – commenta il presidente Salvatore Bottone – , ci manca la presenza massiccia dei nostri tifosi. Questa squadra, per ciò che sta esprimendo, merita una platea più ampia. Domenica dobbiamo dare un segnale forte, e l’occasione è propizia per incoraggiare la squadra in un momento importante della stagione ed in vista dei play off promozione. Abbiamo dimostrato di non essere inferiori a nessuno”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: