Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

Archivio

Alitalia: Cuscito, ‘fino adesso molte parole pochi fatti, governo ci convochi’

Di Redazione |

Roma, 25 nov. (Adnkronos) – “Fino ad adesso molte parole pochi fatti”. Così il segretario nazionale di Filt Cgil, Fabrizio Cuscito commenta le dichiarazioni del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ospite di Adnkronos Live, sulla vicenda Alitalia. “La proroga già c’è stata in pratica visto che il 21 novembre scadevano i tempi per l’offerta”, sottolinea all’Adnkronos Cuscito. “Purtroppo non crediamo più alle rassicurazioni che arrivano da 2 anni e mezzo. Le cose che ci aveva garantito l’ex ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio non si sono verificate. Sono molto dubbioso. E anche per questo che abbiamo proclamato lo sciopero del 13 dicembre”, spiega Cuscito. “Vogliamo capire dal governo quale è la regia che intende dare” a questa operazione, aggiunge.

Per Cuscito è necessario “sviluppare il lungo raggio, rivedere le alleanze, sviluppare la flotta. C’è bisogno di mettere mano a tutto quanto e capire con chi si fa l’alleanza. Non è la stessa cosa. Siamo sinceramente molto preoccupati”, aggiunge.

Per il segretario nazionale della Filt “bisogna accelerare sulla questione Alitalia. Più resta in amministrazione straordinaria più resta debole. C’è da rivedere in particolare l’alleanza internazionale con Skyteam e lo sviluppo della flotta”. Poi, aggiunge Cuscito, “noi siamo fermi alle dichiarazioni di Di Maio che ci ha garantito zero esuberi e il rilancio dell’azienda mentre sui giornali leggiamo di possibili licenziamenti e noi siamo assolutamente contrari ad ipotesi di questo tipo”. Come, aggiunge, “siamo contrari allo spezzatino. Serve una convocazione al ministero dello Sviluppo economico affinché ci venga chiarita la situazione”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: