Notizie Locali


SEZIONI
Catania 20°

Vino & Co.

L’Etna “bolle” anche in bottiglia con Spumanti dell’Etna

Dal primo al 3 dicembre a Catania "Spumanti dell’Etna" manifestazione far conoscere le bollicine prodotte nelle aziende del Vulcano. In programma degustazioni e incontri con i produttori siciliani.

Di Redazione |

Catania. Le migliori bollicine prodotte sul vulcano più alto d’Europa, oltre ad eccellenze del territorio, si potranno degustare dal primo al 3 dicembre grazie a “Spumanti dell’Etna”. Un viaggio sensoriale, rivolto agli appassionati e non solo, il cui obiettivo principale sarà far conoscere diversità e peculiarità di ognuno degli spumanti presenti. L’Associazione Spumanti dell’Etna, con l’edizione di quest’anno, oltre ai banchi di assaggio con le cantine, gli chef e i produttori siciliani vedrà nascere anche un ventaglio di nuove attività con protagonisti i comunicatori e gli appassionati dei vini del vulcano.

“Da tempo diamo centralità alla produzione degli spumanti etnei, approfondendo prima di tutto la storia e le caratteristiche tecniche di queste produzioni uniche al mondo – ha dichiarato Francesco Chittari, presidente dell’Associazione Spumanti dell’Etna – L’obiettivo è anche dare il giusto merito ai precursori che hanno iniziato a sperimentare e spumantizzare sull’Etna, come padre Francesco Tornabene, che possiamo definire il Dom Pérignon siciliano, un monaco benedettino a cui il mondo agricolo ed enologico devono tantissimo per le sue ricerche, oltre ad aver creato tra l’altro il primo spumante etneo, nella cantina all’interno del Monastero dei Benedettini di Catania”.

Novità di questa edizione saranno la cena di gala del venerdì a Palazzo Biscari, firmata dagli chef stellati Francesco Patti e Domenico Colonnetta, la presentazione del DocuFilm sugli Spumanti dell’Etna che aprirà al pubblico lo Sparkling party nella serata del Sabato al Sal e il tour nei vigneti e nelle cantine. L’evento permette una vera immersione tra le bollicine etnee alla scoperta delle tecniche di produzione e delle caratteristiche dei vitigni autoctoni, utilizzati con la celebrazione del Carricante e del Nerello Mascalese.

La presentazione ufficiale dell’evento si terrà il primo dicembre a Palazzo della Cultura (via Vittorio Emanuele) alle 17 con il seminario dal titolo «Etna, marchio di eccellenza. Come gli spumanti valorizzano il territorio?» con l’intervento dell’assessore regionale all’agricoltura Luca Sammartino.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA