Notizie Locali


SEZIONI
Catania 12°

INTERFORZE

Catania, il bilancio dei controlli nelle zone della “movida” del weekend: scovata anche una sala slot clandestina

Durante i servizi sollevate infrazioni al codice della strada e comminate sanzioni a parcheggiatori abusivi

Di Redazione |

Come ogni fine settimana, anche quello appena trascorso ha visto le forze di polizia catanes impegnate in servizi di presidio e controllo delle zone del centro storico cittadino, in attuazione delle direttive del ministro dell’Interno e secondo quanto concordato in sede di Comitato per l’ordine e la Sicurezza pubblica tra il prefetto di Catania ed i vertici provinciali delle forze dell’ordine.

Nel mirino vie e piazze della zona della “movida”: i dispositivi sono stati realizzati nell’area di piazza Vincenzo Bellini e zone limitrofe da agenti della Questura di Catania e della Polizia Stradale, da militari della Guardia di Finanza e da pattuglie della Polizia Locale, con il supporto operativo di operatori della Polizia Scientifica e di unità di rinforzo del X Reparto Mobile, coordinati da un Funzionario della Polizia di Stato, mentre in piazza Federico di Svevia e nelle zone circostanti hanno operato militari dell’Arma dei Carabinieri.

Nella zona del Teatro Massimo, sono state identificate 21 persone di cui 4 con precedenti penali e controllati diversi veicoli, con la contestazione di 6 infrazioni di norme del Codice della Strada, 2 fermi amministrativi di motoveicoli. E’ stato inoltre effettuato un controllo amministrativo ad un pub della zona dove all’interno si trovavano clienti con pregiudizi di polizia.

Nelle aree in cui hanno operato i militari dell’Arma dei Carabinieri, impegnati nel prevenire e colpire i fenomeni di criminalità comune, che lo smercio di droga tra i giovani e la guida sotto in stato d’ebbrezza, sono state impiegate 3 pattuglie della Compagnia di Piazza Dante, e sono state controllate 41 persone, tra fruitori della movida ed utenti della strada e 21 veicoli; contestate, inoltre, 7 sanzioni al CDS di cui 1 per mancata assicurazione con sequestro amministrativo del veicolo, 1 omessa ripetuta revisione, 2 per sosta in mezzo alla carreggiata e 3 per sosta sul marciapiedi, con importo complessivo di 2000 euro. Sono stati altresì effettuati 11 controlli volti a prevenire la guida sotto l’effetto dell’alcol, con l’utilizzo dell’etilometro. Inoltre 1 parcheggiatore abusivo 33enne è stato sanzionato mentre esercitava l’attività in una strada limitrofa al Castel Ursino, al quale venivano sequestrate monete per 23 € provento dell’attività illecita. I militari dell’ Arma hanno eseguito 3 perquisizioni personali alla ricerca di stupefacenti, di cui una con esito positivo, poiché un 48enne è stato sorpreso alla guida in possesso di uno “spinello”.

Nel corso dei servizi, gli agenti della polizia di Stato della Squadra Amministrativa della Questura hanno scoperto una sala giochi abusiva. Nella circostanza, gli operatori di Polizia dopo aver effettuato un appostamento, sono riusciti a fare ingresso all’interno dell’immobile, che di fatto celava una sala giochi abusiva, ove venivano trovati installati e funzionanti ben 16 apparecchi elettronici da gioco del genere vietato e 8 avventori intenti a giocare. Conseguentemente, detti apparecchi elettronici da gioco sono stati sottoposti a sequestro amministrativo e nei confronti della responsabile sono stati elevati nr. 33 verbali di illecito amministrativo per un ammontare di 177.000 euro.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA