Notizie Locali


SEZIONI
Catania 21°

Cronaca

Piazza Armerina, rissa tra venditori di souvenir: tre arresti

Di Redazione |

PIAZZA ARMERINA – Tre commercianti di souvenir sono stati arrestati dalla Polizia di Stato perché ritenuti responsabili, a vario titolo, di una violenta rissa con feriti che ha avuto luogo nell’aprile scorso all’ingresso della Villa romana del Casale di Piazza Armerina (Enna) e nella quale furono coinvolte altre due persone, che sono state denunciate.

Gli arrestati sono Benito Lo Presti, di 64 anni, il figlio Francesco, di 26, ed il nipote Francesco, anch’egli di 26, e sono stati tutti posti ai domiciliari.

Motivo scatenante sarebbe stata la collocazione di alcuni stand. Tre dei partecipanti alla rissa riportarono ferite giudicate guaribili in un periodo compreso tra i 5 e gli 8 giorni. L’operazione è stata denominata «Piccolo Circo».

Gli agenti hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Vittorio La Placa su richiesta della Procura della Repubblica di Enna.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA