Notizie Locali


SEZIONI
Catania 23°

ROMA

Edilizia: Fillea, basta morti sul lavoro

Di Redazione |

ROMA, 7 NOV – “I morti sul lavoro non sono figli del caso ma degli effetti di una incultura di impresa, negli anni favorita dal legislatore”: così il segretario generale della Fillea-Cgil, Alessandro Genovesi, nel giorno dello sciopero nazionale di un’ora proclamato unitariamente dagli edili di Cgil Cisl Uil per la sicurezza e contro i morti sul lavoro. “Con la crisi, anziché rafforzare ogni strumento per far crescere regolarità e sicurezza, si è scelta una strada diversa, che ha generato mostri: penso a voucher, massimo ribasso negli appalti, depotenziamento del Durc, liberalizzazione delle partite Iva”, prosegue Genovesi. “Gli effetti sono sotto gli occhi di tutti: crescono gli infortuni mortali rispetto al 2015 e gli over-60 coinvolti in incidenti gravi e mortali, un dato terribile, più che raddoppiato”. Sull’Ape agevolata quindi “insistiamo nel chiedere a governo e parlamento di ridurre i 36 anni di contributi e togliere il riferimento alla continuità del lavoro” di almeno 6 anni: “traguardo impossibile per gli edili”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA