Notizie Locali


SEZIONI
Catania 20°

Lo dico

Furci Siculo: «Quando c’è una buona amministrazione, si vede»

Di Redazione |

Nella rubrica “Lo dico a La Sicilia”, salvifica valvola di sfogo e di confronto per tanti lettori del quotidiano, si é soliti, per la stragrande maggioranza dei casi, denunciare disservizi, effrazioni e vandalismi a danno del patrimonio collettivo e quant’altro ci impressiona e sconforta in quanto testimoni impotenti e bisognosi di esprimere indignazione e soprattutto di comunicarlo. Oltre allo sfogo la speranza, comunque, che il messaggio arrivi a chi ci amministra affinché attivino gli adeguati interventi correttivi e di ripristino dell’igiene e del decoro urbano. Capita raramente che le segnalazioni riguardino plausi per esempi positivi o contemplazioni di scoperte di bellezza. L’anno scorso scrissi di aver scoperto “un’isola felice”, il bellissimo lungomare di Furci Siculo, sulla costa jonica messinese, appena restituito da un magnifico intervento di riqualificazione. Il percorso pedonale, di 1 Km. circa di lunghezza per 4 m. di larghezza, con il suo pavimento di marmette di cemento rosse, il filare continuo di palme Washingtonie, i pali di illuminazione a led e arredi vari, anche quest’ anno si presenta, sorprendentemente lindo e intonso.

Fa bene agli occhi e all’animo constatare con quanta attenzione viene gestita la manutenzione ordinaria di questo lungomare e della spiaggia libera sottostante, attrezzata di docce, cestini portarifiuti, servizi igienici chimici e postazioni per il salvataggio. Lo stesso lindore si riscontra nelle strade interne dove puntuale ed efficiente è il servizio di raccolta differenziata casa per casa. Insomma é stato un piacere ritrovare intatta l’isola felice scoperta l’anno scorso. Un esempio di come dovrebbero essere tutte le città siciliane se amministrate bene, ovvero con coscienza e amore. Non a caso Furci S. anche quest’anno ha conseguito, per le sue acque cristalline e i servizi alla balneazione e all’accoglienza, l’ambita Bandiere Blu, consolidando il continuum di qualità con le limitrofe località di Santa Teresa di Riva a sud e di Roccalumera a nord. Che dire poi delle tre attese dell’alba in riva al mare, con musica strumentale ben eseguita e sciabordio di risacca, giunte alla terza edizione: pura magia e incanto…

Adriano SicariCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: