Notizie Locali


SEZIONI
Catania 17°

agenzia

Antichi tesori di Crimea tornano a Kiev dopo battaglia legale

La disputa con Mosca durata quasi 10 anni

Di Redazione |

ROMA, 28 NOV – Oltre 565 oggetti di grande valore, fra cui gioielli sciiti, elmi d’oro e sculture, un’intera collezione di antichi tesori è stata restituita all’Ucraina dopo una disputa sulla proprietà durata quasi 10 anni con la Russa. La collezione, secondo quanto segnala la Bbc, proveniente principalmente dai musei della Crimea, era in prestito al museo Allard Persons di Amsterdam quando la Russia nel 2014 ha annesso la penisola della Crimea ucraina. Da allora, sia Kiev che Mosca ne rivendicano la proprietà in un contenzioso legale davanti ai tribunali olandesi, che ieri hanno dato ragione all’Ucraina. In una dichiarazione citata dalla Bbc, il Museo Nazionale di Storia dell’Ucraina ha segnalato: “Dopo quasi 10 anni di udienze in tribunale, i reperti provenienti da quattro musei della Crimea che sono stati presentati alla mostra ‘Crimea: oro e segreti del Mar Nero’ a Amsterdam è tornata all’Ucraina”. La collezione, che comprende appunto spade di bronzo, elmi d’oro e gemme preziose, sarà conservata nel museo fino alla “liberazione della Crimea”. Ieri il servizio di sicurezza ucraino della Sbu ha pubblicato un video che mostra quello che sembra un camion con i manufatti del peso di 2.694 kg di manufatti di grande valore diretto a essere identificato a Kiev. ;

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: