Notizie Locali


SEZIONI
Catania 11°

NEWSLETTER

Quali strumenti per salvare e sviluppare il Petrolchimico di Siracusa

Di Redazione |

Lotta al COVID ancora in primo piano, confidando che le restrizioni attuali riescano a “tenere” anche in vista delle festività di fine anno. Ieri in Italia si sono registrati 7.569 nuovi positivi ai test Covid con altri 36 morti. Rispetto a un anno fa (quando i nuovi casi erano 37mila in un giorno) la situazione è  nettamente migliorata ma la tendenza vede una veloce diffusione del virus.  In Sicilia 501 nuovi casi e 2 morti. Il Governo studia quali misure “aggiornare” tra terze dosi e modifiche alla validità del green pass, mentre in Austria da lunedì c’è una sorta di lockdown selettivo per i non vaccinati. 

Quali strumenti per salvare e sviluppare il Petrolchimico di Siracusa che rappresenta mezzo punto di Pil regionale e che dà lavoro a 7500 persone?

Oggi la Regione presenta il proprio dossier: al centro degli interventi c’è lo strumento dell’Area di crisi industriale complessa, il cui riconoscimento spetta al ministero dello sviluppo economico, per attrarre investimenti anche dall’estero. Obiettivo: 3 miliardi di risorse sul territorio.

S’è aperta una vera e propria crisi politica al Comune di Catania dopo la decisione di nominare assessore Andrea Barresi al posto di Alessandro Porto.  La Lega si tira fuori dalla Giunta, con le dimissioni dell’altro assessore in quota Carroccio, Fabio Cantarella, titolare peraltro della delega all’Ecologia: un atto forte, e criticato dalle opposizioni, in un momento in cui la città vive una grave emergenza rifiuti anche per la svolta della raccolta differenziata porta a porta in due terzi del territorio. Anche dagli autonomisti di Lombardo arrivano critiche al sindaco Pogliese per il “valzer” degli assessori. 

Mentre il governo discute come rinnovare lo strumento del Reddito di cittadinanza, con i correttivi utili a evitare abusi e illeciti, a Catania arrestato un uomo di 59 anni che incassava il reddito di cittadinanza di dodici persone. A casa sua i carabinieri hanno trovato le card, i pin e un block notes con i nomi. 

In serie C il Catania perde al Massimino contro il Foggia: Russini illude i rossazzurri, poi la squadra di Zeman pareggia e vince nel recupero grazie ad un calcio di rigore. Il Palermo consolida il secondo posto in classifica dopo il 2 a 0 del Barbera al Potenza. Male il Messina che perde in casa 1 a 0 contro l’Avellino. 

Domenica sportiva nel segno, per l’ennesima volta, dell’immenso Valentino Rossi, icona del motociclismo mondiale e in assoluto uno degli sportivi più noti al mondo. Ieri il nove volte campione iridato a Valencia ha corso il suo ultimo gran premio in MotoGp. Una leggenda vivente. Ieri l’ultimo atto di una carriera irripetibile e a fine gara il tributo di tutti i piloti del circus. Commozione in pista, ai box e sulle tribune, da Vale la forza del sorriso per salutare alla sua maniera  (Link grafici pag 38 – 39 ). COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA