Notizie Locali


SEZIONI
Catania 12°

Politica

La Dc della provincia di Ragusa: “Chi ha bocciato il testo del Ddl Province allArs ha tradito i cittadini siciliani”

Il coordinamento ibleo ha diffuso una nota per dare sostegno al proprio leader locale, l'on. Ignazio Abbate

Di Redazione |

“Il ripristino delle Province avrebbe dovuto rappresentare un atto di elevata democrazia. Ridare ai cittadini il potere di eleggere gli organi istituzionali per il buon governo delle province, dopo anni e anni di commissariamento, è democrazia. Con il ko del Ddl Province, i partiti che hanno bocciato il testo all’Ars hanno commesso un atto di tradimento verso i cittadini delle province siciliane e nello specifico ogni deputato che ha votato contro non vuole il bene del proprio territorio provinciale, scegliendo volutamente di lasciare le comunità senza servizi e progettualità,  violando così la tutela del Bene comune che significa sostegno alle famiglie, all’istruzione, all’ambiente, all’economia”. Il comitato provinciale della Democrazia Cristiana di Ragusa dice “no” e sostiene fortemente l’azione della Democrazia Cristiana all’Ars dando massimo supporto e riconoscendo ed apprezzando l’impegno, il lavoro svolto, le capacità   dell’on. Abbate, che, da primo firmatario della Legge, si è speso durante tutto l’iter attraverso le varie commissioni fino alla presentazione all’Assemblea Regionale per la definitiva approvazione”.

“Quello che poi è successo in Aula è noto. Il solito teatrino della non politica  dove prese di posizioni, ripicche e ostruzionismo mascherano la mancata assunzione di responsabilità  da parte di coloro che sono stati eletti per lavorare e garantire il buon governo della nostra amata Sicilia; C’è chi ha sfruttato questo episodio per garantirsi quel minimo di visibilità che non le viene garantito dalla normale attività parlamentare denigrando o offendendo la persona e il ruolo istituzionale dell’avversario politico”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA